Un pranzo veloce, sano, nutriente, delizioso ed economico. Bulgur, Quinoa, tonno e pomodorini.

Amici di NaturalmenteMangio,

sono qui a suggerirvi un piatto unico davvero interessante, buono, nutriente e veloce da fare.

Questo piatto è adatto per studenti universitari sempre di corsa, per tutti coloro che hanno pochi minuti per pranzare, ma anche per tutti quelli che di tempo ne hanno a sufficienza, ma vogliono risparmiare del tempo nella preparazione del pranzetto. 🙂
E’ vero che dovremmo vivere con più tranquillità e meno freneticamente la nostra vita quotidiana, ma purtroppo a volte i ritmi richiedono un po’ di fretta e sono difficili da combattere.
Per questo occorre, in alcuni casi, riuscire a preparare un piatto veloce ma che sia pur sempre nutriente, poiché abbiamo bisogno, nella fretta ancora di più, di energie pronte per essere utilizzate durante la giornata.

La ricetta che vi suggerisco oggi è Bulgur e Quinoa con pendolini, tonno e zucchine (facoltative).
Un piatto che ho fatto qualche giorno fa e che ho gustato tantissimo, attraverso il quale potrete assumere carboidrati, proteine e fibre in un batter d’occhio. 😉

Nei supermercati si trovano confezioni di Bulgur e Quinoa, tanto sfusi quanto già mischiati insieme. E ve ne sono alcune da poter cuocere in 10 minuti. L’ideale per questo piatto.

Preparazione del sugo (che si può fare anche la sera prima e magari consumarlo in 2-3 giorni).
Tagliate a metà i pomodori pendolini, o ciliegini, e poneteli in un tegamino a fuoco lento con un dito d’acqua, uno spicchio d’aglio (non tritato, così poi lo potrete togliere), le zucchine tagliate a dadini (facoltativo), sale (senza esagerare).
Una volta che comincerete a vedere i pomodorini ammorbidirsi (quindi cuocersi) potrete versarvi del tonno (meglio ancora se fresco e tagliato a cubetti, ma se non l’avete utilizzate la scatola con conservazione al naturale!).
A questo punto, dopo altri 5 minuti di cottura, aspettando che l’acqua sia evaporata ed il suo inizi a “tirare”, come si dice in gergo :-), cioè ad addensarsi, il vostro sughetto sarà pronto.

Per cuocere il bulgur e la quinoa non resta che mettere a bollire l’acqua (salandola a piacimento), magari aggiungetela un poco alla volta.
E’ importante non utilizzare lo stesso metodo che utilizziamo solitamente per la pasta, ovvero scolando poi l’acqua in eccesso, infatti in quell’acqua si perderebbero tantissime proprietà del bulgur e della quinoa.
Occorre quindi cuocerli facendo loro assorbire l’acqua nella quale vengono cotti.
Potete iniziare con 2 dita d’acqua e poi aggiungerla se vedete che a metà cottura l’acqua inizia a scarseggiare nel pentolino.

Ora unite bulgur e quinoa con il vostro sughetto, condite con dell’olio extra vergine d’oliva
…et voilà les jeux sont faits! 🙂

Buon appetito!

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

1 commento

  1. Anonymous

    >Provata!
    Semplice, ben riuscita e davvero deliziosa!!!

Next ArticleAccessori per la cucina a basso prezzo su: Amazon Cucina!