olio evo

Olio extra vergine d’oliva. Proprietà e benefici dell’oro del Mediterraneo.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle (Vota per primo!)
Loading...Loading...

L’olio extravergine di oliva è un alimento importantissimo nella dieta mediterranea.
E sappiamo che la dieta mediterranea è una grandissima risorsa per il benessere fisico, e di conseguenza anche psichico, dell’uomo.
Seguirne le regole base ci permette di nutrirci nel modo giusto, soddisfacendo il fabbisogno giornaliero del nostro corpo. Ciò senza toglierci il piacere del cibo, e nella consapevolezza della bontà di ciò che mangiamo.
L’olio di oliva è ricavato, appunto, dalle olive ma può essere di diverse qualità.
Noi ci limitiamo alla qualità superiore, l’unica che NaturalmenteMangio si sente di suggerire a chi si vuole nutrire con attenzione alla qualità dei cibi e alla propria salute.

Innanzitutto va sottolineato che l’olio extravergine di oliva, differentemente dalle altre qualità ha un’acidità che si al di sotto dello 0,81% ed è ottenuta da spremitura meccanica a freddo.

In Italia abbiamo grandi produttori di olio extravergine d’oliva, cosa che ci deve scansare dall’eventuale acquisto di olio extravergine d’oliva proveniente dall’estero (sarebbe proprio una pazzia esagerata!).
La regione maggiormente produttiva in Italia è la Puglia, seguita dalla Calabri e dalla Sicilia.

Proprietà e benefici.
Proprietà e benefici che il consumo di olio extra vergine d’oliva (chiamato anche olio evo) è in grado di donarci.
Nella prevenzione delle malattie cardiovascolari è davvero un grandissimo alleato. Questo grazie anche alla capacità dell’olio evo di contribuire alla diminuzione del colesterolo cattivo (LDL), favorendo contemporaneamente l’aumento percentuale di quello buono (HDL). Non bisogna comunque abusarne, ciò in particolare vale per chi ha problemi di obesità o è sovrappeso.
Contiene numerosi elementi antiossidanti, come la vitamina E, polifenoli e betacarotene. Questi elementi sono in grado di rallentare l’invecchiamento delle cellule e di prevenire l’arteriosclerosi.
Pare che chi consuma olio evo costantemente, come i paesi del bacino mediterraneo, corra minor rischio di trombosi, rispetto a chi, come i paesi del nord, si cibano pr gran parte di grassi di tipo animale.
Diversi studi, inoltre, attestano la capacità dell’olio evo (sempre se consumato costantemente nelle giuste quantità) di ridurre il rischio di alcuni tipi di tumore, come ad esempio quello al seno.

Cosmetica.
L’olio evo è utilizzato anche in cosmetica. Grazie alle sue proprietà nutritive per la pelle ed emollienti, infatti, l’olio evo è utilizzato per la realizzazione di maschere di bellezza e non solo. Anche negli impacchi per mantenere forti e lucenti i capelli (come questo), l’olio evo se la cava davvero bene. Per non parlare poi degli scrub per il viso e per il corpo (eccone uno) e delle modalità in cui viene utilizzato per rinforzare e nutrire le unghie (qui ne trovate una).

Dove acquistarlo biologico online.
Lama San Giorgio (dal produttore al consumatore)
Delizie Umbre
Dolci colline
Tenuta Cesarina

Per ben mantenerlo e conservare tutte ele sue grandiose proprietà, l’olio evo va riposto in bottiglie scure al riparo dalla luce e dalle fonti di calore.

Potrebbero interessarti anche...

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

22 commenti

  1. Pingback: Cuocere il petto di pollo con tenerezza, senza renderlo stopposo | NaturalmenteMangio

  2. Pingback: Pasta frolla senza uova e senza burro. Sana, leggera e buonissima. | NaturalmenteMangio

  3. Pingback: Zuppa di fagioli con cavolo nero, ecco cosa cucinare per gli amici. | NaturalmenteMangio

  4. Pingback: Pasta e Ceci, la ricetta più facile, veloce e buona al mondo | NaturalmenteMangio

  5. Pingback: Pasta e Ceci, la ricetta più facile, veloce e buona al mondo | NaturalmenteMangio

  6. Pingback: Pizza senza lievito? Ora si può. Ecco la ricetta! | NaturalmenteMangio

  7. Pingback: Zucchine e salmone, ecco come abbinare pesce e ortaggi | NaturalmenteMangio

  8. Pingback: Chiacchiere, come friggere in modo sano un dolce di carnevale | NaturalmenteMangio

  9. Pingback: Crescia di Pasqua, cosa cucinare per Pasquetta? Ecco la ricetta. | NaturalmenteMangio

  10. Pingback: Lenticchie e bietole, ricetta sana e veloce per capodanno | NaturalmenteMangio

  11. Pingback: Spaghetti con pesto genovese e noci. Gusto, leggerezza ed energia. | NaturalmenteMangio

  12. Pingback: Pasta con fave fresche e cipolla, un sugo leggero ottimo per 25 Aprile e Primo Maggio. | NaturalmenteMangio

  13. Pingback: Pesto di noci, ecco come si fa in casa con la nostra ricetta. | NaturalmenteMangio

  14. Pingback: Sugo di zucchine e curcuma | NaturalmenteMangio

  15. Pingback: Gnocchi con gamberi e zucchine, un primo veloce, facile e leggero | NaturalmenteMangio

  16. Pingback: Crepes con crema di funghi | NaturalmenteMangio

  17. Pingback: Crepes con crema di funghi | NaturalmenteMangio

  18. Pingback: Un sugho velocissimo con piselli, cipolla e panna di soia. | NaturalmenteMangio

  19. Pingback: Dolce senza lievito con le mele, una buonissima torta | NaturalmenteMangio

  20. Pingback: Composizione del piatto unico della Harvard Medical School. Con qualche nostro suggerimento. | NaturalmenteMangio

  21. Pingback: Tofu con verdure croccanti e semi di sesamo | NaturalmenteMangio

  22. Pingback: NaturalmenteMangio – Seitan, zucchine e granella di noci.

Next ArticleTorta al cioccolato senza uova, senza burro, senza latte. Stile Vegan.