Come fare la confettura di fichi, ecco la ricetta

Una delle cose più semplici da fare in casa, insieme al pane, certamente, è la marmellata.
Ma siccome stiamo parlando di frutti diversi dagli agrumi, allora occorrerà utilizzare il termine confettura (poiché marmellata viene utilizzato solamente quando si utilizzano gli agrumi).

E come non realizzarla con i freschissimi frutti di stagione? Ecco che oggi vi presento la confettura di fichi fatta in casa, da fare in un’oretta circa.

Si tratta quindi si una ricetta semplice e veloce. Semplice, sí, perché gli ingredienti sono due, e per i più salutisti anche uno solo. Il secondo è a vostra discrezione, e meno ce ne sarà, meglio sarà.

In questa ricetta non vedrete le quantità poiché il tutto può essere fatto con qualunque quantità, e trattandosi solo di due ingredienti possiamo gestirli proprio a piacimento.

Ingredienti.
Fichi maturi
Zucchero si canna (facoltativo)

Preparazione.
Lavate i fichi in acqua corrente.
Togliete il picciolo, tagliando la parte più dura del fico, quella che era attaccata al ramo. Non occorre sbucciarli.
Ora, con un mixer ad immersione, o altro strumento da cucina, frullate il tutto fino ad ottenere una poltiglia.

 

A questo punto assaggiatela. E, a vostro piacimento, decidete se e quanto zucchero di canna aggiungervi.

Frullate e mescolate ancora un poco.

Bene. Ora versate il tutto in una pentola antiaderente e cuocete a fuoco basso per circa un’ora.
Il colore della vostra confettura inizierà a prendere una tonalità più scura e ad addensarsi.
Mescolate bene, ogni tanto, in modo che non si bruci.

Nel frattempo, prendete dei barattolini di vetro, e anche i loro tappi, ben lavati, e tuffateli in un pentolone a bollire completamente immersi in acqua per circa 20-30 minuti. In questo modo saranno pressoché “sterilizzati“.
Quando li estrarrete dotatevi di una pinza, poiché scotteranno molto!

Quando la vostra confettura sarà pronta, versatela bollente dentro i barattolini, lasciando in ognuno un centimetro di vuoto (aria) prima del tappo.
Chiudete bene ogni barattolo e ponetelo a testa in giù su un piano. Questo procedimento farà si che si realizzi il sottovuoto.

Lasciate raffreddare e…
…buona sana scorpacciata!!!

Consiglio.
Trattandosi di una confettura fatta in casa, quindi senza conservanti, ne coloranti, suggeriamo di non attardarsi troppo a consumarla. In fondo ogni frutto ci è donato in una stagione poiché proprio in quella stagione ne abbiamo più bisogno.

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

Next ArticleCrepes con crema di funghi