Frutta ricoperta di cioccolato fondente, un dolce estivo buonissimo

Un piccolo suggerimento per un dolce estivo davvero semplicissimo da realizzare.
Spesso cucinare un dolce in estate riempie la casa di calore, oltre il caldo che già regna in questa stagione. Perciò non sempre abbiamo voglia di accendere il forno, e a volte nemmeno quella di preparare gli ingredienti di una ricetta e svolgere tutte le fasi della preparazione.

Quindi, noi di NaturalmenteMangio, vi suggeriamo un piccolo compromesso, in grado di tenere testa alle aspettative dei vostri familiari, amici o altri invitati, pur richiedendovi una preparazione davvero breve, semplice e senza forno.

La frutta ricoperta di cioccolato fondente!

Sfiziosa, dolce, sana, golosa e davvero gradita ai più.
Ma cominciamo subito la ricetta, davvero semplice.

Ingredienti (in base al numero degli invitati).
Frutta di stagione (si adattano bene le fragole, le pesche, le albicocche, le ciliegie, l’ananas, le arance, l’uva, le pere)
Cioccolato fondente in stecche (con minimo 70% di cacao)
Vi occorrerà, inoltre, almeno qualche bastoncino di legno per spiedini

Preparazione.
Lavate la frutta e tagliatela a pezzetti.

Intanto mettete a sciogliere a bagnomaria (oppure semplicemente in un pentolino antiaderente) il cioccolato fondente a pezzi, in modo che il tempo di scioglimento si abbrevi. Vi consiglio di usare un pentolino stretto e alto, in modo che l’operazione di immersione della frutta nel cioccolato fuso rimanga molto più semplice.

Con un bastoncino di legno, infilzate un pezzetto di frutta, immergetelo nel pentolino con il cioccolato fuso ed estraetelo, lasciando gocciare il cioccolato in eccesso dentro il pentolino, e ponetelo su un piatto, aiutandovi con un altro bastoncino per farlo scivolare con delicatezza. Effettuate la stessa operazione con ogni pezzo di cioccolata.
E’ più lungo a dirsi che a farsi.

Ponete tutti i pezzetti di frutta ricoperti di cioccolato fondente su uno o più piatti (misti o divisi per frutto) e lasciate raffreddare.
Potete conservarli in frigo per due o tre giorni.

Servite e… buona sana scorpacciata!

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

Next ArticleCremolato al melone, il gelato senza panna e senza latte