Rosa canina. Vitamina C contro influenza stagionale.

Chi l’avrebbe mai detto che in un poco di Rosa Canina è contenuta più vitamina C che in 1 kg di arance? Rispetto ai tradizionali agrumi, il frutto della Rosa Canina (la sua parte esterna per essere più precisi) contiene circa 50 volte tanto la vitamina C.

Strano, vero? Strano che dobbiamo venire a sapere queste cose solo ora?
Be’, questo blog è nato appunto per questo motivo. Far sapere a tutti le grandi proprietà, spesso a noi sconosciute dei cibi e degli elementi naturali.
La Rosa Canina è infatti un fiore che viene utilizzato, però, per combattere le infezioni, grazie alla sua capacità di rafforzare il nostro organismo difendendolo dai malanni stagionali, e in particolare dal raffreddore, che proprio in questo periodo inizia ad affacciarsi.
Non demordiamo, poiché nella natura e nei cibi naturali troviamo validi alleati per combattere influenza e raffreddore!
La vitamina C, per essere ben assimilata dal nostro organismo, ha bisogno dell’azione dei bioflavonoidi, presenti in gran parte dei frutti che mangiamo.
Svolgendo un’azione stimolante, poi, è in grado di aiutare l’organismo ad eliminare le tossine. Si considera, perciò anche amica dei reni. Allo stesso tempo, questa pianta aiuta ad assimilare in modo migliore il ferro coadiuvando l’organismo attraverso un’azione antianemica.
Inoltre, la Rosa Canina è nostra alleata nel combattimento contro le infiammazioni respiratorie per via di allergie, in questo campo svolge una buona azione preventiva.
In essa, sono anche presenti i tannini, presenti anche nel tè Bancha, in grado di svolgere un’azione astringente e quindi di curare la diarrea stringendo le feci.
Contro lo stress è un ottimo aiuto, poiché combatte la stanchezza e ridona tonicità al nostro fisico, in caso di debolezze da affaticamento psichico e fisico, per via di lunghi periodi affannosi. Ulteriori elementi che trovate nella Rosa Canina e che sopra non abbiamo ancora citato sono: le vitamine ABCEKPp, la pectina, il carotene, la multiflorina.
Come assimilare la Rosa Canina?
La Rosa Canina può essere assimilata attraverso caramelle che trovate in erboristeria e che ne contengono un estratto, oppure attraverso infusi che potete prepararvi voi stessi in casa, semplicemente e molto naturalmente, acquistando petali secchi dei fiori della pianta. Gli infusi sono efficaci nella digestione. poi esistono anche confetture realizzate sempre con la Rosa Canina.
Di metodi, come avete visto, ce ne sono per assimilare le preziose proprietà della Rosa Canina, sta a voi scegliere.

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

Next ArticleYannoh. Il miglior sostituto del caffè.