Arance, proprietà e benefici. Ben più della vitamina C.

L’agrume più conosciuto da gran parte di noi è l’arancia.

Forse perché fin da quando eravamo piccoli ci sentiamo dire, dai nostri nonni in particolare: “Bevi la spremuta, che ti fa bene!“. Se poi ci trovavamo colpiti da un malanno stagionale le raccomandazioni raddoppiavano e si intensificavano di portata ;-).

Ma in fondo, questo è il grande mestiere dei nonni, no?!?!

Veniamo a noi, o meglio, alle arance.

Le arance sono spesso conosciute quali frutti con maggiore quantità di vitamina C.
In realtà, questo mito va sfatato, proprio come vogliamo ricordare anche nell’articolo riguardante il kiwi, grande frutto! Voglio ribadirlo.

Senza nulla togliere, ovviamente, all’arancia! Tutt’altro!

Le spremute d’arancia sono sempre di grande aiuto al sistema immunitario e, a dirla tutta, sono davvero deliziose al palato! Così si unisce l’utile al dilettevole 🙂

La vitamina C, non è superlfluo ricordarlo, è un importante antiossidante per il corpo. Si tratta, dunque, di una buona alleata anche contro l’invecchiamento della pelle. Essa combatte i radicali liberi.

L’arancia contiene poi le vitamine dei gruppi A e B (B1 e B2).

Come sappiamo, anche la vitamina A combatte l’invecchiamento, ed è inoltre amica dell’apparato cardiovascolare, della crescita e della vista.

La vitamina B1 è sempre associata all’intelletto, poiché aiuta il sistema nervoso nelle sue funzioni. La conseguenza di una sua bassa presenza nel nostro corpo potrebbe causare mal di testa, vertigini, irritabilità. Le conseguenze dunque ricadrebbero sul sistema nervoso, proprio perché è esso che più ne ha bisogno. La vitamina B1, inoltre, regola il metabolismo dei carboidrati. E’ quindi fondamentale per lo sviluppo e la crescita della creatura umana.

La vitamina B2 svolge una delle sue importanti funzioni, in particolare, sull’equilibrio dell’intestino.

I minerali principalmente contenuti nell’arancia sono calcio, potassio, fosforo, rame e zinco.

Gli zuccheri contenuti nell’arancia non sono eccessivi, dunque, essa si presenta quale “buon” frutto anche per chi ha problemi di diabete, sempre essendo consumata con i dovuti accorgimenti da parte di coloro che hanno questo problema.

Un altro interessante elemento del quale l’arancia si fa portatrice è il flavonoide (flavonoidi). Anche essi contribuiscono a combattere l’invecchiamento della pelle, poiché sono importanti antiossidanti. Inoltre si fanno amici del fegato e del sistema immunitario, contribuendo anche alla prevenzione di diverse patologie. Ciò per la loro capacità e forza di fermare i radicali liberi.

Per tutto ciò e, senza dubbio, ancor più, l’arancia si fa grande amica dell’uomo. E sua alleata nel mantenimento della sanità del proprio corpo.

Spremute, spremute, spremute!

Specialmente nel periodo invernale!

Delizia e beneficio!

Cosa vogliamo di più?!?!

Buona spremuta a tutti!

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

2 commenti

  1. Pingback: Bietola. Vitamine e minerali al nostro servizio. | NaturalmenteMangio

  2. Pingback: Le bacche di Goji, proprietà, benefici e controindicazioni. | NaturalmenteMangio

Next ArticleBietola. Vitamine e minerali al nostro servizio.