Spinaci. Braccio di Ferro insegna!

Pare che gli spinaci fossero la verdura preferita da Caterina De’ Medici. Si dice che quando partì alla volta della Francia portò con sé cuochi in grado di cucinare gli spinaci nelle più svariate maniere. Di qui la denominazione che i nostri cugini francesi danno ad ogni ricetta preparata con uno strato di questa preziosissima verdura: “à la florentine”.

Gli spinaci, da sempre conosciuti come il cibo preferito da Braccio di Ferro e, dunque, come uno scrigno ricco di ferro, sono invece ricchi piuttosto di tanti altri elementi buoni per il nostro corpo e per la nostra salute. Purtroppo, il fatto che gli spinaci contengano una grandissima quantità di ferro è da smentire. Il ferro è presente, sì, ma non è l’elemento principe di questo alimento.

La grande ricchezza degli spinaci sono, invece, la vitamina C e la vitamina A, presenti davvero in quantità interessanti.

Inoltre l’elevato contenuto di acido folico consente agli spinaci di contribuire alla rafforzamento delle difese immunitarie del corpo umano. Non solo, gli spinaci, grazie all’acido folico e alla combinazione di diversi elementi che contengono, favoriscono la produzione di globuli rossi e quindi sono nostri grandi alleati nella guerra contro l’anemia!

Questa favolosa verdura, così tanto buona anche cruda, condita come una semplice insalata, o preparata insieme ad altri tipi di insalata, ha inoltre un bassissimo contenuto di calorie ed è, quindi, consigliata per tutte le persone che seguono una dieta ipocalorica, ma certamente fa bene a tutti noi.

E’ importantissimo ricordare che essendo la vitamina C un elemento termo-regolabile, è consigliato nutrirsi di spinaci possibilmente crudi. Il consiglio è sempre di mangiarli crudi. A me, sinceramente piacciono anche di più. Sappiate comunque che anche se cotti, parte delle loro proprietà nutritive permangono.

E’ importante ricordare che gli spinaci sono davvero ricchi di minerali. Per questo, però, potrebbero non essere adatti a chi soffre di calcoli renali, perché appesantiscono l’afflusso di liquidi.

E non finisce qua. Gli spinaci sono ricchi di antiossidanti e combattono, perciò, anche i radicali liberi. Alcuni studi hanno anche dimostrato che il consumo di spinaci, ovviamente che sia costante, aiuta a diminuire il rischio di cancro ai polmoni.

Vi voglio suggerire una ricetta semplicissima e super-veloce per esaltare la bontà degli spinaci:
prendete degli spinaci crudi e, dopo averli accuratamente lavati e tagliati, poneteli in una ciotola, aggiungete noci, sbriciolate grossolanamente, pinoli e semi di girasole. Condite il tutto con un poco di sale e del buon olio extravergine di oliva.
Sentirete che spettacolo di insalata che risulterà da questi pochi ingredienti e in poche mosse.

Fatemi sapere se l’insalata che vi ho suggerito avrà successo nelle vostre preparazioni!!!

Proprietà e benefici del cibo. Ricette naturali, vegetariane e vegan. Redazione di Naturalmente Mangio.

Leave a Reply

3 commenti

  1. Mandarini. Dolcezza e benefici. « NaturalmenteMangio

    >[…] Essi contengono, poi, anche il ferro, grande alleato degli anemici in particolare. Nel mandarino è presente in discreta quantità anche il magnesio. E non sottovalutiamo la presenza dell’acido folico, che abbiamo già visto essere molto importante trattando delle noci e degli spinaci. […]

  2. Pingback: Combattere la cellulite naturalmente a tavola. | NaturalmenteMangio

  3. Pingback: Crescia di Pasqua, cosa cucinare per Pasquetta? Ecco la ricetta. | NaturalmenteMangio

Next ArticleNoci, riducono il colesterolo e allungano la vita.